L’esperienza di Kӓtlin, Tommaso e Alice al corso di formazione “Sustainable Communities for (you)th” in Polonia

Abbiamo inviato Kӓtlin, Tommaso e Alice in Polonia per il corso di formazione Erasmus+ “Sustainable Communities for (you)th” nell’ottobre 2022.

Questa è la loro testimonianza!

Cześć! Il 26 ottobre Kӓtlin, Tommaso ed io siamo tornati dalla Polonia, dove abbiamo partecipato ad un Training Course sulla tematica delle comunità sostenibili, in quanto rappresentanti dell’associazione Kora.

“Sustainable Communities for (you)th” é un progetto che nasce dalla consapevolezza che la crisi climatica ed ecologica renderà necessario un cambiamento radicale delle nostre abitudini e dei nostri modelli di consumo. Per fare questo non è sufficiente affidarsi alle soluzioni che la scienza sta proponendo e alle leggi che a poco a poco stanno essendo implementate, ma è anche importante adottare un approccio olistico, che coinvolga tutte e tutti nel processo di cambiamento. Le comunità sostenibili si pongono come obiettivo il raggiungimento della sostenibilità nei suoi molteplici aspetti, dalla produzione alimentare, al processo decisionale, al finanziamento delle proprie attività.

Il progetto si è svolto a Zywa Ziemia, una fattoria lontana dalla civiltà e immersa nella foresta, ricca di funghi commestibili, che più volte abbiamo raccolto e consegnato alla cuoca per cucinarli, e a breve distanza da un laghetto, dove abbiamo potuto godere di bellissimi tramonti.

In questo progetto abbiamo visto e analizzato quattro diversi “pilastri”: sostenibilità personale, sostenibilità collettiva, sostenibilità finanziaria e infine sostenibilità ambientale. Per ognuna delle quattro parti abbiamo avuto diverse attività e momenti di dibattito.

Gli argomenti che abbiamo affrontato più a fondo sono la ricerca dei nostri valori e dei nostri punti di forza, il coaching come metodo di sviluppo personale, i vari modi per ottenere risorse e finanziamenti per i propri progetti, l’economia circolare, la ricerca della propria ragione di vita tramite il metodo giapponese dell’Ikigai, l’ascolto profondo, la comunicazione non-violenta e i processi decisionali nelle comunità, esplorando in particolare il concetto di sociocrazia.

Abbiamo poi dedicato gli ultimi due giorni ad attività più pratiche, tra cui la raccolta di legna e frutti di bosco, la semina dell’aglio nell’orto della fattoria, l’apicoltura, la raccolta dei rifiuti lasciati nella foresta e la preparazione di cibo sul fuoco.

Le attività di formazione più “ufficiali” si affiancavano a molte conversazioni e scambi con la proprietaria della fattoria che ci ha ospitato, Katarzyna, e gli altri membri del team di formatori. L’esperienza è stata poi certamente arricchita dalla conoscenza degli altri partecipanti, provenienti da Grecia, Spagna, Portogallo, Romania, Ungheria e Polonia.

In generale è stata una fantastica occasione di arricchimento personale, di creazione di nuove amicizie e di contatto con la natura.

Ringraziamo Simone e Kora per l’opportunità e alla prossima!

Alice, Tommaso and Kӓtlin

Share This Post!

CHANGE YOUR LIFE TODAY!

GET INVOLVED